Articoli

Citofonare ENAVE: vieni a conoscerci uno ad uno – Vi presentiamo Elisa Bacchiocchi

Ed eccoci al settimo appuntamento di “citofonare ENAVE”, la nostra rubrica mensile che vi racconta di chi, ogni giorno, contribuisce alla crescita della nostra azienda.

È ora il momento di presentarvi la prima collaboratrice dello staff presente nella sede legale della nostra azienda a Fano.

Elisa Bacchiocchi, novella sposina classe ’91.

Nata a Fano, marchigiana doc rispecchia in tutto e per tutto il calore e la solarità della sua terra.

Diplomata geometra nel 2010, ha avuto varie esperienze nel campo dell’edilizia prima di arrivare ad ENAVE nel 2017.

Il mondo navale l’ha così sedotta e conquistata, tanto che ad oggi Elisa ama follemente tutti gli aspetti del suo lavoro e della nautica.

Il mare è però da sempre una sua passione, e come tutti i suoi concittadini, può permettersi una pausa pranzo veloce sulla spiaggia durante la bella stagione, può godersi le calde giornate assolate sul bagno asciuga durante l’estate, ma è durante l’inverno che Elisa ama fare lunghe passeggiate sulla battigia.

Inoltre nel suo tempo libero si occupa dei bambini della sua parrocchia nel ruolo di catechista sin da quado aveva 15 anni.  Segue i bambini delle elementari e con loro si diverte a fare lavoretti a mano, organizzare feste e campi scuola.

Elisa è energica e sempre sorridente, mette passione in tutto quello che fa sia che si tratti di lavoro sia di un hobby.

All’interno di ENAVE si occupa di gestire la contabilità generale e finanziaria della società e se chiamate nella sede di Fano, per ricevere informazioni, con molta probabilità è la sua voce quella che sentirete al telefono.

 

Qui potete trovare gli articoli che parlano dell’Ing. Francesco Prinzivalli  dell’Ing. Alessandro Suardi , dall’Ing. Paolo Arena , di Giulia Cresci , di Luca Carassiti e di Manuel Orlandi.

 

 

 

 

Citofonare ENAVE: vieni a conoscerci uno ad uno – Vi presentiamo Manuel Orlandi

Ed eccoci al sesto appuntamento di “citofonare ENAVE”, la nostra rubrica mensile che vi racconta di chi, ogni giorno, contribuisce alla crescita della nostra azienda.

È ora il momento di presentarvi Manuel Orlandi, colonna portante insieme a Luca Carassiti della nostra segreteria tecnica.

Classe 1977, nato e cresciuto a Ferrara, ferrarese DOC da 4 generazioni è molto legato alla sua terra e alla sua famiglia.

Manuel ha conseguito il diploma di Geometra nel 1997 e dopo diverse esperienze sul campo, dove ha potuto sperimentare la sua passione per il disegno tecnico è approdato in ENAVE nel 2015.

Patito di ruote e motori viene meno alla sua fede sono quando si parla di montagna: sulle piste innevate infatti ama praticare lo snowboard. Per il resto adora le mountain-bike, le auto, le moto e tutto ciò che brucia combustibile!!! Il mondo della nautica lo affascina da sempre ed è inutile dire che tra le barche preferisce i motor yacht e motoscafi da competizione.

 

All’interno dell’azienda si occupa della gestione della documentazione tecnica e dell’emissione della certificazione necessaria per la navigazione delle unità da diporto.

Qui potete trovare gli articoli che parlano dell’Ing. Francesco Prinzivalli  dell’Ing. Alessandro Suardi , dall’Ing. Paolo Arena e di Giulia Cresci.

 

 

 

Citofonare ENAVE: vieni a conoscerci uno ad uno – Vi presentiamo Giulia Cresci

Ed eccoci al quinto appuntamento di “citofonare ENAVE”, la nostra rubrica mensile che vi racconta di chi, ogni giorno, contribuisce alla crescita della nostra azienda.

Finalmente vi presentiamo una donna che fa parte del nostro staff.

Anche se è in ENAVE solo da qualche mese, questa giovane ragazza ha già lasciato il segno grazie ai suoi modi gentili e cortesi e grazie alla sua preparazione professionale.

Giulia Cresci, classe 1991 è nata e cresciuta in un piccolo paese dell’alta Maremma Toscana.

Amante del mare sin da piccola, deve la sua passione alla madre di origini siciliane. Indimenticabili sono infatti per Giulia le lunghe giornate soleggiate trascorse al mare con la mamma, nelle quali si divertiva a scoprire le bellezze della natura, tra un pranzetto a base di pesce e i giochi sulla spiaggia.

Giulia ha conseguito una laurea di primo grado in ingegneria nautica a La Spezia presso l’istituto G. Marconi (polo distaccato dell’Università degli studi di Genova) dove, ad oggi prosegue gli studi per la laurea magistrale.

Dopo piccole esperienze in cantieri nautici, è approdata ad ENAVE, grazie ad un seminario formativo che i nostri tecnici hanno tenuto proprio presso l’Università di Genova, prima come tirocinante e poi come impiegata all’interno dell’ufficio tecnico.

All’interno di questo ufficio, sotto la direzione dell’Ing. Alessandro Suardi e coadiuvata dall’Ing. Paolo Arena, Giulia si occupa della realizzazione dei fascicoli tecnici, di controllare la parte documentale e della stesura dei certificati di sicurezza.

Qui potete trovare gli articoli che parlano dell’Ing. Francesco Prinzivalli e di Luca Carassiti.

 

 

Citofonare ENAVE: vieni a conoscerci uno ad uno – Vi presentiamo Paolo Arena

Ed eccoci al quarto appuntamento di “citofonare ENAVE”, la nostra rubrica mensile che vi racconta di chi, ogni giorno, contribuisce alla crescita della nostra azienda.

Ora è arrivato il momento di conoscere meglio Paolo Arena, componente dell’ufficio struttura e valutazione.

Giovane ingegnere navale, romagnolo di nascita, Paolo sin dalla sua infanzia ha sempre mostrato un particolare interesse per i motoscafi da corsa, passione trasmessagli da suo padre di origine siciliana.

Ed è proprio sulla costa messinese, durante le vacanze estive, che Paolo sviluppa la sua passione per il mondo navale che l’ha portato ad intraprendere il suo percorso di studi conclusosi con la laurea magistrale nell’università di Trieste in Ingegneria Navale.

Il suo curriculum vanta diverse esperienze lavorative in differenti ambienti del campo nautico: dalla produzione di yachts di lusso al refitting navale, sia in Italia che a all’estero.

Parallelamente alla passione per il mare, Paolo ha sempre coltivato anche quella per il calcio, attaccante dai piedi d’oro non ha ancora appeso le scarpe al chiodo e si diletta a giocare in diversi tornei calcistici.

All’interno dell’ufficio struttura di valutazione si occupa di curare la parte tecnica, della realizzazione dei fascicoli tecnici e della stesura dei certificati di sicurezza.

Qui potete trovare gli articoli che parlano di Francesco Prinzivalli, Alessandro Suardi e Luca Carassiti.

 

 

 

 

Citofonare ENAVE: vieni a conoscerci uno ad uno – Vi presentiamo Luca Carassiti

Il terzo appuntamento di “citofonare ENAVE”, la nostra rubrica mensile che vi racconta di chi ogni giorno contribuisce alla crescita della nostra azienda vi racconta del nostro Luca Carassiti, Capo della segreteria tecnica e responsabile della qualità.

Qui potete trova l’articolo di giugno e di luglio.

Luca si è avvicinato al mondo della nautica in maniera casuale, portando all’interno della nostra azienda tutto il suo expertise in fatto di programmazione e management, tanto da diventare un capo saldo dell’intera società. Memoria storica di ENAVE è con noi sin dal primo giorno e non c’è pratica o lavoro realizzato che sfugge al suo ricordo.

La sua passione non è per il mare, ma per la bicicletta. Ciclista incallito macina km su km con qualunque clima e situazione atmosferica.

Ferrarese di nascita, ma veneto di adozione e da pochi mesi diventato padre orgoglioso del piccolo Diego che avrà a questo punto un futuro brillante o nella nautica o nel ciclismo.

All’interno di ENAVE si occupa della gestione delle pratiche per il rinnovo e il rilascio dei certificati di sicurezza (preventivi, contatto con cliente/agenzia, organizzazione visita, emissione attestazioni, spedizioni, archiviazione); della corrispondenza con i Ministeri, il personale e i Tecnici Operativi, ma soprattutto si occupa della gestione della qualità aziendale: audit interni, customer satisfaction, aggiornamento modulistica interna. Visto il suo ruolo e la sua grande esperienza Luca si occupa anche della formazione dei Tecnici Operativi per tutto ciò che attiene la contrattualistica e la documentazione.

 

Citofonare ENAVE: vieni a conoscerci uno ad uno – Vi presentiamo Alessandro Suardi

Eccoci al secondo appuntamento di “citofonare ENAVE”, la nostra rubrica mensile che vi racconta chi ogni giorno contribuisce alla crescita della nostra azienda.

A giugno vi abbiamo presentato Francesco Prinzivalli (clicca qui per leggere l’articolo) ed ora è il momento del Responsabile della Struttura di Valutazione Alessandro Suardi.

Alessandro è Ingegnere navale, del mare e per l’ambiente dal 2009, si è laureato a Trieste, specializzandosi sin dai primi anni di studio nella progettazione delle unità da diporto a vela per navigazione d’altura e a lungo raggio.

Di origini bergamasche, ha trascorso la sua adolescenza al collegio navale Francesco Morosini di Venezia dove ha coltivato il suo amore per le barche e la navigazione a vela.

Istruttore per il conseguimento della patente nautica e skipper esperto tiene corsi di vela sia a per adulti che per bambini e ragazzi avviandoli alla passione per il mare.

Quest’anno festeggerà la sua ventesima partecipazione alla regata più affollata del mondo: la Barcolana, che ogni anno si tiene a Trieste la seconda domenica di ottobre e vede la partecipazione di oltre 2000 barche, al timone del suo unico amore Uchuck 110, un beneteau figaro.

Affascinato da sempre dalle barche e dal mare, con la sua perseveranza e le sue molteplici capacità, è riuscito a fare della sua passione un lavoro.

All’interno di ENAVE, dirige lo staff della valutazione tecnica e completezza formale della documentazione per le marcature CE, fornisce supporto tecnico e normativo a tutta la rete nazionale ed internazionale dei nostri tecnici operativi e si occupa dello sviluppo commerciale dei servizi anche attraverso la partecipazione a fiere, convegni, seminari e riunioni tecniche di settore.

 

Citofonare ENAVE: vieni a conoscerci uno ad uno – Vi presentiamo Francesco Prinzivalli

ENAVE – Ente Navale Europeo, giovane e dinamica società di servizi, è altamente specializzata nel settore dell’ingegneria navale.

Molti sono i volti e le persone che quotidianamente si impegnano per rendere la nostra società competitiva sul mercato, all’avanguardia e pronta a rispondere ad ogni esigenza dei clienti. Vogliamo quindi presentarci uno ad uno attraverso il nostro appuntamento mensile “citofonare ENAVE”.

Non solo per “mettere la faccia” in quello che facciamo, ma perché ci consideriamo una grande famiglia al vostro servizio e vogliamo stringere con voi un rapporto che possa andare oltre la mera vendita di una prestazione.

Iniziamo con il presentarvi Francesco Prinzivalli, uno dei due nostri soci fondatori.

Francesco, classe ’61, è pantesco di nascita ma palermitano di origine.

Ha intrapreso la sua formazione presso l’Accademia Navale di Livorno laureandosi in Ingegneria Navale e Meccanica presso l’Università degli Studi di Genova. Ora vive e lavora tra Ferrara e Milano.

Appassionato velista si diletta in regate di triangolo e di altura ricoprendo il ruolo di skipper capoturno o di prodiere. Il suo amore per il mare è così forte da far pensare che nelle sue vene scorra acqua salata.

All’interno di ENAVE, cura sia gli aspetti legati all’ingegneria navale che marittima, mantenendo un rapporto diretto con i clienti. Un approccio tecnico e di calcolo sempre rigoroso, unito ad una accurata valutazione degli scenari fanno di lui un professionista attento e scrupoloso.

MARCATURA CE, questa sconosciuta – PARTE 1

Con l’ausilio della Guida Blu al CE 2016 della Commissione Europea, vogliamo riportare alcune delle domande più frequenti che vengono fatte in merito alla Marcatura CE, valide anche per le imbarcazioni da diporto.

Vista l’importanza dell’argomento e la diversa tipologia di dubbi e curiosità relative a questa specifica certificazione, abbiamo deciso di dividere questo articolo in due parti, ciascuna formata da 6 FAQ.

La seconda parte verrà pubblicata la settimana prossima.

 

Che cosa indica la marcatura CE su un prodotto?

Apponendo la marcatura CE su un prodotto il fabbricante dichiara, sotto la sua esclusiva responsabilità, che lo stesso è conforme ai requisiti essenziali della normativa di armonizzazione dell’Unione che ne prevede l’apposizione e che le relative procedure di valutazione della conformità sono state rispettate. I prodotti recanti il marchio CE s’intendono conformi alla normativa di armonizzazione dell’Unione applicabile e godono pertanto della libera circolazione nel mercato europeo.

 

Un prodotto recante la marcatura CE è sempre fabbricato nell’UE?

No. La marcatura CE indica solo che il prodotto è stato fabbricato nel rispetto di tutti i requisiti essenziali. La marcatura CE non è un marchio d’origine, poiché non indica che il prodotto è stato fabbricato nell’Unione europea. Di conseguenza un prodotto su cui è apposta la marcatura CE può essere stato fabbricato ovunque nel mondo.

 

Tutti i prodotti recanti la marcatura CE sono sottoposti a prove e approvati dalle autorità?

No. In realtà la valutazione della conformità dei prodotti alle prescrizioni legislative a essi applicabili è di esclusiva competenza del fabbricante, che provvede ad apporre la marcatura CE e a redigere la dichiarazione UE di conformità. Solo per i prodotti che si ritiene presentino un rischio elevato per l’interesse pubblico, quali recipienti a pressione, ascensori e alcune macchine utensili, è richiesta la valutazione della conformità da parte di un terzo, ossia un organismo notificato.

 

In quanto fabbricante, sono autorizzato ad apporre la marcatura CE sui miei prodotti?

Sì, spetta sempre al fabbricante o al suo rappresentante autorizzato apporre la marcatura CE, dopo aver eseguito la necessaria procedura di valutazione della conformità. In concreto, prima di apporre la marcatura CE su un prodotto e immetterlo sul mercato, occorre sottoporlo alla procedura di valutazione della conformità prevista da uno o più atti di armonizzazione dell’Unione applicabili, che stabiliscono se la valutazione della conformità può essere effettuata dal fabbricante stesso o se è richiesto l’intervento di un terzo (l’organismo notificato).

 

Dove si deve apporre la marcatura CE?

La marcatura deve essere apposta sul prodotto o sulla sua targhetta segnaletica. Qualora la natura del prodotto non lo consenta, la marcatura CE deve essere apposta sull’imballaggio e/o sui documenti di accompagnamento.

 

Che cos’è la dichiarazione di conformità del fabbricante?

La dichiarazione UE di conformità è un documento nel quale il fabbricante, o il suo rappresentante autorizzato nello Spazio economico europeo (SEE), attesta che il prodotto soddisfa tutti i requisiti prescritti dalla normativa di armoniz­zazione dell’Unione applicabile al prodotto specifico. La dichiarazione deve contenere il nome e l’indirizzo del fabbricante, oltre alle informazioni sul prodotto, come la marca e il numero di serie. La dichiarazione deve essere firmata da un dipendente del fabbricante o del suo rappresentante autorizzato, con l’indicazione della relativa funzione.

Il fabbricante è tenuto a redigere e firmare la dichiarazione UE di conformità anche quando è intervenuto un organismo notificato.

 

V° Incontro formativo nazionale di Enave

Per il quinto anno consecutivo, venerdì 22 settembre si è svolto, nella splendida cornice dello Starhotels President di Genova, l’ incontro formativo nazionale di ENAVE Ente Navale Europeo.
La giornata, organizzata in concomitanza con il 57° Salone Nautico Internazionale, è stato momento di scambio e di confronto tra la dirigenza e lo staff tecnico, giunto da ogni parte d’Italia. Quest’anno, ad eccezione degli anni precedenti, l’incontro è stato aperto ai partener dell’Organismo notificato.

L’incontro iniziato con un pranzo informale, si è concluso con un coktail di saluto per ringraziare tutti i partecipanti.

All’ordine del giorno, dopo il consuntivo 2017 e degli obiettivi per il 2018, vi sono state la presentazione del sistema di gestione della qualità intrapreso dall’azienda; un’interessante aggiornamento normativo e procedurale, con un focus specifico sulle marcature CE e sulle ISO Compliance. Sono state inoltre , presentate interessanti innovazioni inerenti il miglioramento dell’interfaccia gestionale e la digitalizzazione delle visite dei tecnici operativi.

Tutti gli argomenti presentati hanno coinvolto i partecipanti, che hanno accolto con interesse le indicazioni dell’azienda, condiviso i nuovi progetti e ritenuto indispensabile il momento di formazione.

Per la prima volta ENAVE ha deciso di premiare alcuni dei propri tecnici operativi, per le prestazioni compiute durante l’anno. Sono quindi stati premiati: Matteo Dighero, Shardan Melis, Renzo Ciappini e Alex Verì come “miglior Top con il maggior numero di visite”, Andrea Pippa come “Top più preciso nella presentazione della documentazione”, Giovanni D’Aloia come “Top con maggior numero di marcature CE” e Valeria Ribaldi come “Top donna maggiormante attivo”. La consegna dei premi è stata un momento divertente che ha permesso, non solo di riconoscere gli sforzi individuali, ma anche di incetivare tutto lo staff al miglioramento continuo.

“Oltre alla formazione, per noi indispensabile, queste giornate sono davvero utili per fare squadra, ci permettono, infatti, di rendere partecipi tutti i nostri tecnici operativi della crescita aziendale e di avere con loro un proficuo scambio d’idee.” Queste le parole di Giuseppe Macolino – Amministratore Delegato di ENAVE, che aggiunge: “Per un’ azienda come la nostra, che può contare su una rete di ben 55 tecnici operativi tra Ingegneri Navali e Capitani di Lungo Corso, sparsi per tutto il territorio nazionale e in diverse località estere è di fondamentale importanza creare momenti di condivisione.”

 

Bilancio positivo per la partecipazione al Mets di Amsterdam

Non ci siamo fatti distrarre dalle bellezze architettoniche dall’accogliente Amsterdam e immersi nell’aria frizzantina, dal 17 al 19, di un novembre che si può trovare solo nella capitale dei Paesi Bassi, ci siamo concentrati in una tre giorni di incontri e strette di mano al METSTRADE.

Il Marine Equipment Trade Show giunto alla sua ventinovesima edizione, è tra i più importanti saloni internazionali riservati agli operatori nel settore nautico ed è organizzato da Amsterdam RAI in collaborazione con Council of Marine Industry Associations (ICOMIA).

Ben 1.470 espositori (di cui 200 italiani) provenienti da più di 40 diversi paesi del mondo, 11.000 aziende coinvolte e 22.000 professionisti del settore nautico, questi i numeri di un appuntamento al quale ENAVE non poteva di certo mancare.

Un melting pot di esperienze e professionalità che ci aiuta a tenere alto il livello dei nostri servizi, condividere novità, idee e opinioni, ma soprattutto ci permette di pensare e progettare a livello internazionale.

“Per noi la partecipazione a questo appuntamento annuale è davvero molto importante perché ci offre un punto di vista privilegiato sull’andamento del mercato nautico nazionale e internazionale. Contro ogni previsione, abbiamo colto spiragli di crescita e un andamento favorevole rispetto agli anni passati.” – queste le parole del nostro socio fondatore Giuseppe Macolino.

“Non dimentichiamoci”- sottolinea Francesco Prinzivalli anche lui socio fondatore di Enave – “che il Mets rappresenta per noi un’opportunità unica, ci permette, infatti, di proporre direttamente agli operatori tutta la gamma dei nostri servizi. Forte interesse è stato dimostrato, in particolare, per l’ EQA- ENAVE Quality Assessment – certificazione volontaria che attesta l’elevata qualità di qualsiasi prodotto o servizio presente nella filiera nautica; e per il servizio di rilascio di marcature CE, soprattutto in vista della entrata in vigore della nuova Direttiva 2013/53/UE che dichiara l’invalidità delle certificazioni emesse con la vecchia 94/25/CE.”

Quindi un bilancio davvero positivo per queste 72 ore di duro lavoro che ci hanno però permesso di tornare a casa con il sorriso e pieni di nuovi progetti.